Home - Destinazioni - Articoli

Paradisi da scoprire

Le magnifiche spiagge del nord della Spagna

[Tripper: Paola]
ENPaletta e secchielloIsole Cies

Pensando alle spiagge spagnole la mente corre verso la costa mediterranea: Costa Brava, Costa Blanca o Costa del Sol, dove si susseguono localita' piu' o meno rinomate che pullulano di vita e di gente.
Spesso oscurate da tanta notorietà, le spiagge del nord della Spagna sono un po' sottovalutate, ma credeteci, avendo avuto la fortuna di visitarle, possiamo dire che sono gioielli nascosti che offrono paesaggi mozzafiato dove la natura è davvero protagonista.

Spiaggia di Rodas nelle isole Cies

Spiaggia di Rodas nelle isole Cies

Playa de Torimbia presso Llanes

Playa de Torimbia presso Llanes


Il litorale settentrionale partendo dal mar Cantabrico, per spostarsi poi verso le Asturie e la Galizia, regala spiagge incontaminate ancora non sfruttate e per questo ben conservate dal turismo di massa.
Autentiche e con un'atmosfera tranquilla, sono l’ideale per chi vuole scappare dal caos. I paesi della costa sono un ottimo modo per immergersi nella cultura locale, provare la deliziosa gastronomia regionale e sperimentare il calore e l'ospitalità degli abitanti del posto.
Non dovete perdervi il polipo con le patate e la paprika tipico della Galizia o i tanto ricercati percebes .
Non sai cosa sono?
Sono molluschi che crescono aggrappati alle scogliere a picco, esposte verso un oceano che sa essere impetuoso. Raccoglierle non è un giochetto da ragazzi, tutt’altro, è un mestiere rischioso e faticoso che giustifica il costo di questi peculiari frutti di mare.
Tornando alle spiagge, vogliamo punteggiare il vostro cammino di punti in cui far assaggiare alla vostra pelle, l’acqua fresca dell’oceano e se proprio non ve la sentite perché amate il caldo, potrete godere del sole e delle bellezze della costa.
La prima spiaggia che suggeriamo è poco oltre l’abitato di Santander, andando verso Cabo Menor.
Si tratta della Playa de Los Molinucos, un paradiso per surfisti grazie al vento che spesso alza delle belle onde. La sua posizione un po’ isolata, la rende ideale anche per chi desidera sfuggire al trambusto delle spiagge più affollate. Oltre a godere della spiaggia potrai anche esplorare la natura tutto intorno, caratterizzata da scogliere con sentieri panoramici da cui potrai avere un punto di osservazione privilegiato per godere di una natura mozzafiato.
Proseguendo verso ovest ci fermiamo nell’abitato di San Vicente de la Barquera
Da qui è facile l’accesso a Playa de Merón, famosa per la sua sabbia dorata e le sue acque cristalline. La sabbia è finissima e setosa non si attacca sulla pelle ma rende difficile costruire castelli. La spiaggia si estende per oltre un chilometro quindi non farete fatica a trovare il vostro posto per rilassarvi.
Lasciamo il mar Cantabrico per addentrarci nelle Asturie con una vera e propria laguna paradisiaca. A forma di mezza luna la Playa de Torimbia presso l’abitato di Llanes.
Raggiungerla non è semplicissimo perché è piuttosto nascosta ed essendo una zona naturale protetta, non ci sono comodi parcheggi vicino alla spiaggia dove lasciare l'auto né strutture turistiche.
Per arrivarci puoi parcheggiare lungo la strada oppure lasciare la macchina al parcheggio di Torimbia, che si trova a circa 10-15 minuti a piedi dalla spiaggia.
Magari vi sembrerà un po' faticoso ma, se arrivate al mattino sul presto, avrete davanti ai vostri occhi uno spettacolo impareggiabile. Lungo il sentiero che scende verso la spiaggia il vostro sguardo abbraccerà tutta la laguna.
Playa de Torimbia è una spiaggia protetta con acque cristalline e correnti moderate tali da renderla ideale per lo snorkeling, nuotare o anche esplorare le grotte marine con il loro ricco ecosistema sottomarino. La spiaggia invita ad un contatto con la natura davvero autentico, tanto che molti frequentatori amano praticare il nudismo.
.
Proseguendo nel nostro percorso di scoperta delle spiagge del nord della Spagna, ci fermiamo nell'area di Ribadeo, in Galizia.
In questa zona si trova forse la spiaggia più conosciuta dell’intero litorale. Stiamo parlando della Praia das Catedrais (Spiaggia delle Cattedrali), una meraviglia che toglie il fiato grazie alle sue imponenti formazioni rocciose e agli archi naturali che ricordano le cattedrali gotiche. La Praia das Catedrais è stata dichiarata monumento naturale e gode di una protezione speciale tesa a preservarne la bellezza. Ciò significa che l'accesso alla spiaggia è limitato e controllato e richiede un permesso, che può essere ottenuto online in anticipo sul sito dedicato. Le cattedrali rocciose sono visibili in tutta la loro grandiosità quando la marea è bassa e si può camminare tranquillamente sotto gli archi o di fianco alle pareti più alte. Consultate la tabella delle maree prima di prenotare il vostro accesso alla spiaggia.
Essendo la star della zona, aspettatevi un afflusso turistico importante ma non lasciatevi intimorire, è una meraviglia che vale la pena di essere vista.
Per godere di tranquillità, sempre in zona, un pochino verso ovest, si trova la Praia dos Castros una bellezza solitaria poco frequentata dai turisti perfetta per godere di sole e d’azzurro con tutta la privacy che desiderate.
Facciamo ora un salto decisamente più in là per arrivare dove la terra finisce o almeno questo era ciò che credevano gli antichi.
Siamo a Finisterre, il capo del mondo, luogo dall’alto valore simbolico, considerato mistico e magico nell’antichità e, oggi, meta finale di molti pellegrini che affrontano il Cammino di Santiago. La spiaggia che vi proponiamo è Praia Da Langosteira presso l’abitato di Lugo. È una spiaggia ricca di conchiglie, dove potrete perdervi a cercare i vostri tesori marini, specialmente la conchiglia di vieira, simbolo universale del Cammino di Santiago. Questa conchiglia ha la forma di un ventaglio con tante scanalature che convergono verso un punto centrale. Durante il Medioevo, i pellegrini usavano indossare la conchiglia come segno di identificazione e di protezione spirituale e ancora oggi si pratica questa tradizione.
Il mondo non finisce naturalmente a Finisterre, come pensavano gli antichi, e se vi imbarcate scoprirete poco a largo di Vigo, il paradiso delle isole Cies, un arcipelago composto di tre isole: Monteagudo, do Faro e San Martiño, affacciato sull'oceano Atlantico che ha la capacità di incantare ogni suo visitatore.
La natura qui è padrona di casa; il paesaggio selvaggio, di boschi di pini e di querce, ti invita ad entrare per scoprirne la bellezza, percorri i sentieri e arriva in alto da dove potrai godere di un panorama mozzafiato, fino giù alle spiagge, specialmente la spiaggia di Rodas tra le isole Monteagudo e do Faro, che staglia la sua lingua dorata sull’azzurro intenso del mare. Questa spiaggia è stata definita una delle spiagge più belle del mondo e vorrete mica negarvi un tuffo nelle acque della Polinesia europea?
Al fine di preservare la bellezza e l'integrità delle Isole Cíes, l'accesso è a numero chiuso giornaliero, per cui è necessario prenotare con anticipo, specialmente durante la stagione estiva.

Siamo certi di avervi convinto a prendere almeno in considerazione un giro da queste parti, ne merita davvero la pena.
Buon viaggio!

Praia das Catedrais

Praia das Catedrais

Percebes sugli scogli della spiaggia delle cattedrali

Percebes sugli scogli della spiaggia delle cattedrali


Playa de Los Molinucos vicino a Santander

Playa de Los Molinucos vicino a Santander

Praia dos Castros

Praia dos Castros