Home - Destinazioni - Articoli

Autunno con gusto

L'Alba che ti devi aspettare

[Tripper: Paola]
ENOn AirAlba, Piemonte

Il momento più atteso dell'anno per gli appassionati del settore, sta per arrivare. Dall'8 ottobre al 4 dicembre si svolgerà ad Alba la consueta Fiera internazionale del Tartufo Bianco, un momento di festa e di gusto per tuttà la città ma anche un'occasione perfetta per conoscere il territorio.
Alba ha fatto una fortuna della sua eccellenza gastronomica; da tutto il mondo giungono qui per aggiudicarsi all'asta il prezioso fungo sotterraneo, capace di profumare intensamente piatti architettati da grandi chef.

Le torri di Alba

Le torri di Alba

Tagliatelle con tartufo bianco

Tagliatelle con tartufo bianco


La fiera è mercato ma anche cooking show guidati da rinomati chef, analisi sensoriali del tartufo per imparare a sceglierelo, apprezzando le sue caratteristiche organolettiche.
Alba, tuttavia, non è solo tartufo perché qui nascono anche pregiate nocciole, si producono vini dalle etichette importanti, formaggi dal sapore deciso, come il carattere di questa terra.
È anche Nutella, diranno i più, ed è certamente vero, perché in città ha sede la Ferrero, l’azienda che, dagli anni quaranta, rende più dolce il mondo con i suoi prodotti e anche con il suo sguardo sempre attento verso la comunità.
Ma ancora non basta a descriverla in toto.
Alba è storia.
Duemila anni di avvicendamento costruiti strato su strato, uno sopra l’altro: l’Alba romana veniva edificata sopra il villaggio pre-esistente, disegnando il cardo e il decumano, acquedotti, fognature, mura e torrette. La città medievale recuperava materiali di edifici romani distrutti e trasformava il contesto urbano nella città delle cento torri, simbolo di potere dei signorotti locali, di cui oggi resitono pochi esemplari. La città odierna poggia su tutte quelle passate: basta immergersi nelle viscere sotterranee per ritrovarne traccia. Ci sono percorsi sotterranei che toccano diverse tappe a seconda del giorno di visita, itinerari studiati per enfatizzare il patrimonio invisibile che custodiscono.
Alba è anche letteratura e arte.
Paseggiando per le sue strade a partire da piazza Rossetti 2, accanto al Duomo, si possono seguire le tracce dello scrittore partigiano Beppe Fenoglio, albese d’origine, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita.
Ma non solo Fenoglio ha gettato lo sguardo su queste colline ed ha intriso la sua arte della loro suggesitone: il pittore Macrino, il musicista Abbado, lo scrittore Cesare Pavese.
Gusti e profumi, racconti storici, tratti artistici, Alba sa gratificare qualsiasi aspettatativa: non perdetevi l'occasione di vistarla.
Buon viaggio!

Tagliatelle con tartufo bianco

Il Duomo di Alba

Alba - la città invisibile

Alba - la città invisibile




FAQScopri di più

Q. A quale edizione è arrivata la Fiera del Tartufo d'Alba?
A. La Fiera internazionale del tartufo biano d'Alba è giunta alla sua 92-esima edizione



Q. Qual è il tema della Fiera Internazionale del Tartufo bianco d'Alba?
A. Il tema dell'edizione 2022 è - Time is up - il tempo è scaduto, per sottolineare come la sostenibilità sia il passepartout per entrare nel futuro, dato che il Tartufo Bianco d’Alba è un perfetto indicatore dei cambiamenti climatici che avvengono in natura